Trading o lavoro a tempo pieno, quale dei due scegliere?

Trading o lavoro a tempo pieno, quale dei due scegliere?

Una delle domande più comuni che gli aspiranti trader si fanno è se trading è meglio che avere un lavoro a tempo pieno. Quali sono le differenze e i vantaggi di uno o dell’altro? È davvero meglio avere una carriera a tempo pieno o essere un trader di successo?

 

Trading o lavoro a tempo pieno?

Il sogno di vivere praticando trading a tempo pieno non è così facile come sembra. Spesso si associa il trading all’idea di libertà, non è così per i tanti lavoratori a tempo pieno “obbligati” a turni di lavoro o ad orari prestabiliti. Coloro che però pensano di avere un po’ di conoscenza dei mercati finanziari o che pensano che la loro conoscenza nel trading sarà in grado di portarli avanti, dovrebbero riconsiderare che fare trading a tempo pieno non è semplice. Negoziare a tempo pieno è un lavoro di nicchia e molto impegnativo rispetto a posti di lavoro tradizionali.

Il vantaggio dei lavori comuni è che si può andare in un’università, studiare duramente, leggere letteratura specialistica sull’argomento e con il tempo e l’impegno ottenere una laurea o un diploma. Un lavoratore a tempo pieno può inoltre fare esperienza nel proprio settore e salire di grado e probabilmente guadagnare di più. Questo non è il caso di un trader. Certo, ci sono siti specializzati e libri di trading da leggere, ma l’argomento è così vario e dinamico che lo studio e la formazione non dovrebbe mai finire. Cambia in continuazione in base a così tanti fattori imprevisti, che qualunque informazione possa leggere ora può essere valido solo per pochi minuti (esempio le notizie economiche).

Una differenza sostanziale tra il trading o lavoro a tempo pieno è certamente la parte economica. Se da una lato è “garantita” a fine mese, il trading è una attività imprenditoriale e i profitti ottenuti derivano solamente dalle proprie capacità.

Il risultati nel trading dipendono da tanti fattori, su tutti l’imprevedibilità dei mercati che può essere “dominata” dall’esperienza. Solo i trader che hanno acquisto le giuste abilità riescono a guadagnare costantemente nel tempo, spesso anche molto di più di un lavoro a tempo pieno ma questo dipende da molti fattori e su di tutti, il capitale che si ha disposizione per fare trading.
È inutile dire che impegnando soli 5.000 euro si possa vivere di trading. Un bravo trader può arrivare a guadagnare grandi cifre a fine anno, ma un buon risultato potrebbe essere il 40%.
Questo vuol dire che per vivere di trading ed avere una entrata mensile (che non sarà mai uguale) di almeno 2.000 euro (già tolte le plusvalenze), si dovranno impegnare la somma di almeno 80.000 euro.

 

Fare carriera nel trading e nel lavoro a tempo pieno

Per quanto riguarda la carriera, non saprai mai cosa aspettarti nel prossimo futuro.

Fare carriera in un lavoro a tempo pieno richiede un alto livello di conoscenza tecnica. Non è qualcosa che puoi semplicemente raggiungere e potrebbe volerci molto tempo e forse non si farà alcuno scatto professionale anche con il passare degli anni. Impiegandosi o anche studiando quindi potrebbe non servire per fare carriera.

Il trading invece non ha un modello fisso in cui un trader può studiare. Il successo nel trading dipende in larga misura dall’esperienza pratica, anche se anche questo caso non significa che si possa avere sempre successo. Ciò che rende ancora più difficile ed imprevedibile l’attività di trading è la forte influenza di eventi politici, economici. Tutti questi fattori potrebbero cambiare in qualsiasi momento, e anche se sembra che l’economia di un paese sta andando bene per il momento, ciò non significa che un intervento bancario o un evento economico non sconvolgeranno le cose. Il trading redditizio è probabilmente uno dei lavori più difficili al mondo. Probabilmente il 95% dei trader sta perdendo soldi e se ciò non bastasse, i trader di successo hanno impiegato mediamente 10.000 ore per affinare le proprie abilità.

 

Conclusioni

Potresti considerare di fare trading solo come hobby. Non è necessario pensare di lasciare il lavoro a tempo pieno senza capire se si hanno le capacità di vivere di trading.
È bene considerare sin da subito i rischi del trading. Il trading non offre nessuna garanzia di risultato e questo deve essere chiaro.

È meglio quindi il Trading o lavoro a tempo pieno?

Ogni decisione è soggettiva, se preferisci avere una paga mensile allora il lavoro a tempo pieno fa per te, ma se il tuo desiderio è quello di diventare un trader si successo e di affinare con pazienza le tecniche per entrare a far parte del club del 5% che si sta godendo uno stile di vita migliore, allora inizia da subito…

 

 

Facebook Commenti

Condividi articolo

Related Posts

Create Account



Log In Your Account